La pulizia dei pavimenti con il Vaporetto

I metodi tradizionali di pulizia dei pavimenti tramite l’uso di detergenti posso in qualche modo rovinare la superficie e sicuramente sarà necessario ulteriori passate di risciacquo, non dimentichiamoci che più passate di acqua e sgrassatori effettuiamo negli anni più il pavimento tenderà a rovinarsi, come alternativa più funzionale abbiamo la pulizia a vapore.

Igienizzare i pavimenti senza l’utilizzo di detergenti ci porta ad avere diversi benefici:

  • Non dobbiamo utilizzare detergenti e sgrassatori
  • Non rischiamo di entrare in contatto con sostanze chimiche, ma solo semplice vapore
  • Il vapore è in grado di eliminare lo sporco difficile
  • Con il vapore è possibile sgrassare e igienizzare le superfici

Al primo utilizzo di una vaporiera, noi consigliamo tra i vari prodotti disponibili sul mercato il vaporetto Ariete, si noterà fuoriuscita di sporco che non avevate mai immaginato esistesse sul pavimento (nonostante innumerevoli precedenti lavaggi), inoltre noterete la formazione di della schiuma che indica la presenza di precedenti residui di sgrassatori usati in precedenza; quindi di solito sui nostri pavimenti abbiamo un miscuglio di sporco (batteri, polvere, ecc..) con l’aggiunta di sostanze chimiche, il vaporetto risolve definitivamente tali problemi di sporcizia.

I vaporetti arrivano alla temperatura di circa 100°C, quindi oltre ed un forte potere pulente sono in grado di uccidere qualunque tipo di micro-battero presente sulle superfici.

Che tipo di vaporiere esistono?

Di solito possiamo distinguere i vaporetti in:

Vaporetto propone diverse tipologie di pulitori a vapore per soddisfare le differenti esigenze ed abitudini di pulizia:

  • scope a vapore: realizzate per la pulizia di qualunque tipo di pavimento, parquet, marmo, piastrelle ma anche per i tappeti.
  • vaporetti con traino: presentano un serbatoio con caldaia che in poco tempo trasformano l’acqua in vapore. Sono ideali per una moltitudine di utilizzi durante la pulizia, oltre ai pavimenti è possibile
  • le pistole a vapore: realizzate per chi ha bisogno di pulire velocemente e facilmente superfici di piccole dimensioni come piani cottura, rubinetti, bidè e gabinetto e zone difficilmente raggiungibili con altri attrezzi.

Cosa pulire con il vapore?

Una volta acquistato un prodotto a vapore si pensa che lo possiamo utilizzare per elementi tradizionali della casa come le varie parti del bagno, la cucina, i pavimenti, i vetri, ma non finisce qui, il suo utilizzo può diventare molto più vasto.

Con un vaporetto si possono pulire anche:

  • Tappeti
  • Materassi
  • Barbecue
  • Interni dell’Automobile
  • Giochi per bambini
  • Attrezzi da Giardino
  • Scarichi e sifoni
  • Soprammobili
  • Spazzolini da denti

Questa è una brevissima lista, ma in realtà qualunque accessorio o prodotto presente in casa ed oltre può essere igienizzato con un vaporetto.

Come i vaporetti fanno portano risparmio nella pulizia

Molte persone pensano che con l’utilizzo dei prodotti a vapore avranno maggiori esborsi di denaro a causa del consumo energetico, niente di più falso; gli attuali prodotti più all’avanguardia sono classificati nella classe A+++ ed hanno un consumo energetico non esagerato.

Inoltre, uno dei maggiori risparmi lo avremo grazie al non utilizzo dei detergenti per non parlare del minimo consumo di acqua che nel caso di un vaporetto è veramente minima, solo 100ml rispetto ai 6-7 litri utilizzati per pulire un pavimento di medie dimensioni.

Fonte: www.rotex.net/blog

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *