Vantaggi e svantaggi del microcemento

Il microcemento è senz’altro uno dei materiali più utilizzati per la realizzazione dei pavimenti e delle pareti. Tale soluzione viene adottata da numerose aziende per diverse motivazioni. Scopriamo insieme di cosa si tratta, i suoi punti di forza e le sue debolezze.

Che cos’è il microcemento

Chi sceglie di affidarsi al microcemento lo fa con l’intenzione di decorare la propria superficie di casa. Esso serve infatti per abbellire sia i pavimenti che le pareti. Si tratta di un materiale molto sottile, generato da un miscuglio di acqua e cemento e concepito con lo scopo principale di essere resistente ad ogni tipo di intemperia. Può essere applicato anche a bordo di fondi curvi e in molti lo scelgono perché può sostituire al meglio un materiale simile quale la resina. A tutto questo bisogna aggiungere che il microcemento è un prodotto totalmente naturale, e quindi al suo interno non possiede alcuna traccia di sostanze chimiche.

I punti di forza dei pavimenti e delle pareti in microcemento

Ma quali sono i punti di forza del microcemento? E per quale motivo dovrebbe essere utilizzato per un rivestimento? Nella Linea Decorstyle e in tanti altri allestimenti simili, si notano determinati punti di forza. Ad esempio, va segnalata un’indubbia resistenza agli agenti chimici, oltre ad una semplice manutenzione.

La sua applicazione non richiede sforzi particolari, essendo un materiale molto sottile e facile da stendere. Il microcemento risulta anche particolarmente pratico, diventando ideale per ambienti come il bagno. Un altro fiore all’occhiello è rappresentato dalla sua eco-sostenibilità, con la capacità di rispettare le norme europee in materia di ambiente. Infine, non va lasciato in secondo piano l’impatto estetico, con l’opportunità di scegliere la combinazione giusta tra una lunga serie di chance.

I possibili limiti di una conformazione del genere

Oltre ai pregi, il microcemento può avere qualche difetto. Prima di tutto, in caso di danneggiamento irreparabile, è consigliabile effettuare fin da subito una nuova posatura. Se si è alla ricerca di un prodotto in grado di usurarsi il più tardi possibile, forse sarebbe meglio affidarsi al cemento vero e proprio o alla resina. Il materiale sembra poco adatto ad un utilizzo industriale e non può essere applicato se non si possiede una certa esperienza nel settore. In ogni caso, chiedere aiuto ad un professionista diventa pressoché indispensabile.

Le conclusioni sul microcemento

Nel complesso, il microcemento si rivela come un materiale perfetto per un uso domestico, risultando resistente all’acqua e alle varie intemperie. Semplice e al tempo stesso duttile, è pienamente conforme agli standard in materia di ambiente. Tuttavia, bisogna prestare la massima attenzione ad alcuni aspetti relativi alla sua usura.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *